Logo Père Caffarel

Titre Amis Père Caffarel Photo Père Caffarel
Scelta
Indice generale
Legami
Un uomo afferrado da Dio
Seguente pagina
Henri Caffarel – Sua Vita
 
 Henri Caffarel è nato il 30 luglio 1903 a Lione. È stato battezzato il 2 agosto 1903 e ordinato sacerdote il 19 aprile 1930 a Parigi. Il 18 settembre 1996 muore a Troussures, nella diocesi di Beauvais, dove viene sepolto.
“Vieni e seguimi!” Queste parole del Signore sono iscritte sulla sua lapide. È nel marzo del 1923 che avvenne l’evento che orienterà tutta la sua vita: “A vent’anni, Gesù Cristo è diventato Qualcuno per me in un istante, oh, nulla di spettacolare in definitiva, ma in quel lontano giorno di marzo, ho saputo che ero amato e che amavo. Ormai tra Lui e me sarebbe stato per tutta la vita. Tutto era deciso”
Il giovane Henri Caffarel ha incontrato “Qualcuno”. Tutto quello che lui fonderà ed organizzerà, diventerà concreto poco a poco, seguendo il Signore. Il cardinale Jean-Marie Lustiger descrive padre Caffarel come “un profeta del ventesimo secolo”. Egli era consapevole che faceva “qualche cosa di nuovo per la Chiesa”.
Henri Caffarel è colpito dall’amore del Signore. Il suo mistero sarà al servizio dell’amore, “essere amato, amare”. L’amore del Signore è per lui fonte di dinamismo e di vita. Si trova subito in armonia con le coppie desiderose di vivere con pienezza il loro amore alla luce del Signore…
Qualsiasi sia l'opera intrapresa, padre Caffarel ha un unico scopo “mettere ognuno davanti al Signore, all’origine di ogni vocazione”.
Henri Caffarel conclude  “Tutto era deciso”. Ecco, proprio una conclusione a modo suo…”Non c’è più da discutere, si obbedisce, si lavora, non ci si inorgoglisce per i servizi resi, e quando è finito, si va via…”
Egli rappresenta il rigore, l’esigenza, la precisione nei dettagli, la volontà di andare avanti fino in fondo. Pone uno sguardo concreto sugli eventi e sugli esseri e ha la capacità di fare a meno di tutto quello che non va nel senso di ciò che lui “vede”…
 
1Le fondazioni (1939-1949)

Henri Caffarel risponde alla chiamata delle coppie che vogliono vivere il sacramento del matrimonio. "L'esigenza di santità vi riguarda. Per rispondervi, voi avete un sacramento che vi appartiene, quello del matrimonio".
Il numero delle Equipe aumenta. Un orientamento spirituale è dato, sempre più chiaro man mano che va avanti la scoperta della grazia del matrimonio.
Le pubblicazioni "Lettre à des jeunes foyers" (1942), "L'anneau d'or" (1945) hanno marcato in modo profondo numerose coppie e il loro successo è andato oltre l'ambito delle END. Padre Caffarel voleva essere capito da tutti affinché la grazia dell'amore di Dio potesse essere viva in tutti. Voleva che tutti capissero la grandezza del matrimonio, e questa sfida è rimasta attuale.
Un momento decisivo nell'azione di Padre Caffarel è stato la redazione e la messa in opera, nel 1947, della "Carta delle Equipes Notre-Dame". I mezzi proposti dalla Carta sono molto impegnativi. I "punti concreto di impegno" e in particolare "il dovere di sedersi" caratterizzano la vita quotidiana delle coppie. A tale proposito padre Caffarel diceva: "cogliendo lo spirito delle END, non avrete difficoltà ad acconsentire alla loro disciplina". Vivere il Vangelo nella vita di coppia, questo è "il cammino di Santità".
Nello stesso periodo, due nuove fondazioni vedono la luce: il Movimento delle Vedove "Espérance et Vie" e la "Fraternité Notre- Dame de la Résurrection", istituto secolare di vedove.
Come avviene sempre, lui non ha "l'idea" di queste fondazioni, ma si viene a trovarlo presentandogli il desiderio di vivere una vita santa, e allora lui discerne, incoraggia, accompagna.
 
 
2 - Il tempo della maturazione (1950-1973)
 
Le END si sviluppano, e un'organizzazione vede la luce. Avvengono grandi raduni. Lourdes nel 1954, Roma nel 1959, Lourdes nel 1965…Sono l’occasione per approfondire la grazia del matrimonio e la sua grandezza.
Padre Caffarel insiste, anche, sull’arricchimento reciproco dei due sacramenti, quello dell’ordine e quello del matrimonio: due sacramenti “complementari” per rispondere alla vocazione dell’amore.
 
Sono anche gli anni in cui nell’ambito delle END si svolgono grandi dibattiti: le END sono un movimento d'iniziazione o di perfezione?
L’equilibrio tra questi due aspetti deve essere trovato.
 
Le END si trovano anche a fare fronte a delle prove, che sono l’unità del Movimento e la libertà dei laici, l’originalità del Movimento e la sua personalità.
In questo campo, padre Caffarel è sempre stato in armonia con la Chiesa, a volte in modo esemplare e coraggioso.
Manda gli équipiers verso le loro parrocchie, le loro diocesi, il loro apostolato che si svolge nella loro professione e nel mondo.
 
All'età di 70 anni, padre Caffarel lascia, per suo volere il suo servizio nell’ambito delle END, dopo essersi accertato circa la sua successione.
 
 
3 - L’approfondimento (1973-1996)

L'aspetto fecondo dell'opera di Padre Caffarel si riscontra nei cuori, nella relazione unica di ognuno con Dio. Sono innumerevoli le persone che hanno incontrato il Signore nella Casa di Preghiera di Troussures. Il suo immenso desiderio era di condividere la rivelazione che aveva avuto all’età di vent’anni. Trascorse i suoi ultimi anni a Troussures, all'insegna dell'unica fonte, ispiratrice di ogni cosa in lui.
Photo Caffarel assis
Père EpisPhoto Mariage
Famille jeunePhoto Couple 1
Photo Couple 3
Georg et Annette